shmup

Unity (Jeff Minter) [GameCube – Cancelled]

unitylogo.jpg

Unity was a shoot ’em’ up being developed by Jeff Minter and published by Lionhead Studios for the Nintendo GameCube . It was in development from the beginning of 2003 until its cancellation at the end of 2004. It was to feature Jeff Minter’s trademark psychedelic graphical style, meshed with an interactive music component. The music was to be provided by someone who was well known and appropriate for the game’s style, but the participant was never revealed.

Unity was so highly anticipated that the UK games magazine Edge featured it on its front cover, with a full 8 page preview in the same issue. However, the project slipped off the release schedules soon after. Some of the UNITY technology could have been reused for Space Giraffe, the Jeff Minter’s game available for the XBOX 360 Arcade and PCs. [Infos from Wikipedia]

italian_flag.jpg Italian Description:

Oltre ad essere una delle più grandi icone del mondo dei videogiochi (o forse anche per questo), Jeff Minter sembra avere una particolare predilizione per i progetti falliti. Sono infatti ben note le sue collaborazioni con Atari e VM Labs, puntualmente terminate con il fallimento di Jaguar e Nuon. Meno conosciuto, ma altrettanto controverso, è forse questo Unity per Gamecube, titolo annunciato nel dicembre del 2002 e sviluppato sotto l’egida di un altro nome celebre del settore, Peter Molyneux, che avrebbe pubblicato il gioco attraverso i Lion Head Studios. Unity è stato sviluppato completamente dal solo Minter, nel suo “tempo libero”, fra un giro per i boschi ed una controllata alle pecore della sua fattoria inglese. Il programmatore è infatti un personaggio decisamente particolare e folkloristico del panorama videoludico: un po’ Hippy di altri tempi, Jeff è arrivato alla fama nei primi anni 80 con la sua Llamasoft, producendo quasi sempre da solo dei titoli molto bizzarri per Commodore ed Atari (Attack of the Mutant Camels, Sheep in Space, Gridruner, ecc.). Minter in seguito ha sviluppato il Virtual Light Machine, un sintetizzatore luminoso per il Jaguar CD, che produceva immagini e luci psichedeliche, attraverso l’ascolto di qualunque CD musicale.

Il progetto VLM è stato molto importante per aver dato le basi allo sviluppo di Unity. Come potete vedere dagli screenshots in queste pagine, Unity non era altro che l’ennesima variazione dello stile preferito del suo creatore: uno sparatutto ambientato in uno spazio particolarmente fantasioso, una specie di REZ molto più integrato con le variazioni musicali della colonna sonora. Il motore grafico / sonoro modificava lo scenario al ritmo delle canzoni, evolvendo continuamente tramite il sintetizzatore luminoso, creando in questo modo le più bizzarre tonalità cromatiche.

La novelty consisteva nel fatto che rispetto ai precedenti shoot’em’up di Minter, Unity avrebbe dovuto vantare anche sezioni libere, a là full-range mode di Star Fox 64, oltre che alcuni livelli a scorrimento laterale. Il giocatore avrebbe preso il controllo di un astronave luminosa, una Fenice che volava per scenari lisergici, sparando ai nemici che somigliavano a meduse, anchessi creati seguendo le tonalità sonore.

Strano a dirsi, ma un titolo che sembra cosi dipendente dalla musica, era stato presentato per l’unica volta in video nel 2004 senza sonoro, lasciando anche un piccolo mistero. Jeff non ha mai rivelato chi fossero gli autori della colonna sonora di Unity, ma affermò più volte i contatti con un nome celebre del panorama musicale elettronico, forse gli stessi Underworld, che hanno accompagnato la visione di alcuni Tech Demo del motore grafico VLM.

Unity è stato purtroppo cancellato, probabilmente a causa della lentezza dello sviluppo (portato avanti dal solo Minter), che era arrivato ormai al periodo finale della vita del GameCube. Con l’uscita delle nuove console (XBOX 360, PS3, Wii), sarebbe stato un suicidio commerciale concludere il gioco, su di una console ormai morta.

In seguito Minter ha lavorato sul visualizzatore musicale incluso con l’XBOX 360, il nuovo VLM chiamato “Nuon”, che molto probabilmente ha riutilizzato parti del progetto Unity. Il Nuon Engine è stato poi utilizzato anche da Space Giraffe, sempre di Jeff, uscito nel 2007 per Xbox 360 Live Arcade. Purtroppo il titolo per GameCube, ironia della sorte per un sintetizzatore luminoso, non vedrà forse mai la luce. Il motore grafico / sonoro di Unity sopravvive però nei 2 progetti per XBOX 360 e possiamo sperare che il progetto originale venga un giorno recuperato per Wii, magari grazie ai download su HD.

Non è infatti un caso che Space Giraffe sia stato rilasciato mentre Unity no: al di là del fatto che il Gamecube non era esattamente la scelta migliore, progetti così inusuali sono perfetti per la sempre crescente pubblicazione di titoli distribuiti solo in formato digitale.

Images:

Videos:

Unity: Gamecube Beta Demo

 

StarFox Armada / Assault [GC – Proto / Beta / Unused Stuff]

Star Fox: Assault was first announced on May 8, 2002. It had a tentative release date of April 2003 for Japan, and would be developed by the same employees who worked on Ace Combat 04: Shattered Skies at Namco. New information about the game didn’t show up until a short video montage at 2003’s E3 in Los Angeles, which showcased the game’s first-person perspective.

During development, the game had three working titles: Star Fox Armada, Star Fox 2, and Star Fox. It eventually came to be known as Star Fox: Assault. [Infos from Wikipedia]

In 2003, the game was intended to be multiplayer oriented and was rumored to have a LAN mode too, but sadly it never did.  If you play the game you can almost feel that there is more content in the multiplayer mode, with more stuff to unlock. Most of the missions in the single player are the same arenas used in multiplayer, with a touch of story.  There was going to be a coop-mode for the Adventure mode, but sadly it was cut.

In these screens and video, we can see an early version of the game, with inferior graphic,  Aparoids from level 9 seen in level 2, different text, slightly different character design and HUD.  It’s interesting to notice that the Star Fox Armada Project was going to have an arcade version too, as it happened with F-Zero GX. The arcade version of Armada was never released and we can only wonder which kind of differences it could had.

Also a Unused Game Over music has been found by Gabrielwoj, it is the same Game Over Music of Star Fox 64, see video below!

Update: New video of the E3 Trailer (the other one was deleted, enjoy this one)

Thanks to bydolord and Gabrielwoj for the contribution!

Images:

Videos:

 

Cerulean Dream [DS – Cancelled?]

celureandreamdslogo.jpg

ENG: This entry in the archive doesn’t have a description yet. If you want to add some info about the beta / cancelled stuff that you see in these images, just write a comment or send us an email! We’ll add your info in this page and your name in the contributors list. Thanks a lot for your help! :)

ITA: Questa pagina dell’archivio non ha ancora una descrizione. Se vuoi aggiungere delle informazioni riguardo le differenze della beta o la descrizione di un gioco cancellato, lasciaci un commento o mandaci una email! Inseriremo le tue informazioni nella pagina ed il tuo nome nella lista dei collaboratori. Grazie per il tuo aiuto! :)

Images: 

World Reborn [GBA – Cancelled]

World Reborn is a cancelled 2d shooter developed by Neopong. In a 2008 post at the now defunct workingdesignsmb board, one of the developers explained why the project was shelved:

[…]Basically because the first publisher contact liked our basic demo (and boy did it look primitive by comparison) and thought it had some promise, they got us officially licensed for the GBA. That publisher seemed to undergo some kind of massive corporate restructuring and our contact there vanished in the process. We were offered a pretty raw deal (less than 30% royalties down from 50% royalties on a completed game) and went our separate ways. As a result of that licensure, though, we were able to bid on GBA projects successfully and eventually netted our first real contracted work with another publisher. Also after the GBA licensure, we were somehow able to get immediately approved for all future Nintendo consoles (the people at Nintendo were great to work with). Several other publishers expressed interest in World Reborn, but none of them ever panned out in the end.[…]

Interestingly, he also talked about more unreleased games:

What I hate even more is that we never got to finish World Reborn 2 (DS game) or Project DA (which we have a very early town engine prototype for, I’ll be putting it up soon too).

At the end, Neopong decided to release the game on their website:

My partners and I have finally completely given up on the ability to get this game out in some form or fashion (DS/Wii remake, Cellphone version, etc…), so rather than let it never see the light of day or be played by anyone, we’ve decided to just make it freely available for download.[…]

Unfortunately, Neopong site doesn’t work anymore, but the rom can be still easily found through a google search. If you are a collector, you can also buy an official release cart of World Reborn for GBA thanks to Piko Interactive!

Images:

Videos:
 

Uridium Advance [GBA – Unreleased]

uridiumgbalogo.jpg

ENG: This entry in the archive doesn’t have a description yet. If you want to add some info about the beta / cancelled stuff that you see in these images, just write a comment or send us an email! We’ll add your info in this page and your name in the contributors list. Thanks a lot for your help! :)

ITA: Questa pagina dell’archivio non ha ancora una descrizione. Se vuoi aggiungere delle informazioni riguardo le differenze della beta o la descrizione di un gioco cancellato, lasciaci un commento o mandaci una email! Inseriremo le tue informazioni nella pagina ed il tuo nome nella lista dei collaboratori. Grazie per il tuo aiuto! :)

Images:

[Contribute by Matt Gander from www.gamesasylum.com